Prestito Personale online

Prestito Personale online
Il prestito personale online è un finanziamento erogato senza vincoli nelle finalità, direttamente in rete. Sono possibili soluzioni anche di importi notevoli e a costi più contenuti di un finanziamento tradizionale.

Il prestito personale online è un finanziamento non finalizzato, richiedibile ed erogato in rete. Pertanto, chi lo richiede non è tenuto a presentare documentazione, relativa all’uso da fare della somma desiderata, in quanto tale finanziamento non è finalizzato all’acquisto di beni di consumo o di servizi.

Oggi sono possibili molte soluzioni direttamente online, evitando le file e la fatica di spostarsi di banca in banca o da finanziaria in finanziaria, alla ricerca del credito migliore, grazie alla possibilità di rimanere seduti comodamente a casa, visionando diverse offerte e scegliendo il prestito personale migliore per le nostre esigenze.

Il successo di questo tipo di finanziamenti si lega, anzitutto, alla celerità con cui essi vengono erogati, senza attese lunghe, con la possibilità di vedersi accreditati la somma richiesta anche in 3-4 giorni lavorativi. Tuttavia, bisogna considerare che al crescere della somma richiesta, crescono anche le garanzie che bisogna offrire alla società di credito, oltre ai tempi medi di erogazione, dal momento dell’invio della pratica.

Online, infatti, esistono soluzioni non soltanto di basso importo, ma persino di cifre fino a 60-70 mila euro, rendendo tali finanziamenti molto appetibili, anche considerando che mediamente essi hanno interessi più contenuti, grazie ai minori costi che tali prestiti personali online hanno, in quanto non incidono le voci classiche di una banca o finanziaria fisica, come le spese di affitto, per il mantenimento di personale “ad hoc” (ad es., guardie giurate), acqua, luce, etc.

La documentazione da esibire è quella classica di un finanziamento, a parte eventuali peculiarità o richieste di garanzie ulteriori, sulla base della somma e delle caratteristiche del debitore. Parliamo dell’ultima busta paga e CUD (modello unico per gli autonomi e il cedolino pensione per i pensionati), copia di documento d’identità e copia del codice fiscale.

Evitare di fare più di una richiesta per volta, per non incorrere in richieste di chiarimenti da parte dell’istituto di credito o nel diniego di concessione del prestito.